Produzione di tubetti in alluminio dal 1934

Ci occupiamo della produzione di tubetti deformabili in alluminio, materiale ecologico e riciclabile. Abbiamo scelto di focalizzarci in questo tipo di packaging, duttile e versatile, e negli anni siamo sempre rimasti fedeli a questa specializzazione.

I nostri tubetti sono utilizzati da grandi aziende che operano nei settori più diversi: dal farmaceutico alla cosmetica fino ad arrivare al food e alle belle arti.

Mettiamo al cliente al centro della nostra attività, proponendo un ventaglio di soluzioni mirate e personalizzate che non mettono limiti alla creatività, fornendo un prodotto in grado di incontrare le aspettative dei partner più esigenti.

Il Tubettificio Favia impiega oltre 90 persone con un fatturato annuo di oltre 10 milioni di euro.

Negli ultimi anni, il Tubettificio Favia ha ascoltato le esigenze del mercato e dei suoi clienti ed è per questo motivo che proponiamo una serie di soluzioni innovative nel settore della produzione di tubetti in alluminio:

Stampa digitale su tubetto di alluminio

La stampa digitale su tubetto è un metodo unico, che permette di personalizzare al massimo l’intero corpo del tubetto in alluminio. Un’idea efficace per valorizzare il vostro brand che si presta a diverse, interessanti applicazioni.

Anticontraffazione

Abbiamo sviluppato delle soluzioni packaging antifrode che consentono di proteggere i vostri prodotti dalle contraffazione in ambito farmaceutico, cosmetico, alimentare. Un modo per salvaguardare il valore dei vostri prodotti e tutelare vostri clienti diretti.

Bocchello morbido

È un tubetto a punta morbida che offre al tatto una piacevole sensazione di comfort, oltre a garantire un’erogazione delicata in totale sicurezza. Ideale per il settore oftalmico, ma adatto anche ad altri utilizzi, ha vinto l’Oscar per l’Imballaggio 2015 come innovazione tecnologica.

Tubettificio Favia: la nostra storia

Il Tubettificio Favia è sul mercato italiano e internazionale da più di 80 anni. Dal 1934, anno della sua fondazione, l’azienda è cresciuta con continuità fino all’inizio della Seconda Guerra Mondiale, quando la distruzione dello stabilimento per i bombardamenti porta alla sospensione delle attività.

Ma la rinascita è vicina: nel dopoguerra, il tubettificio si trasferisce da Milano a Cernusco sul Naviglio, dove ancora oggi è insediato. La produzione di tubetti di piombo e stagno è abbandonata per fare spazio a un nuovo, promettente materiale: l’alluminio. Gli impianti vengono adeguati alle nuove necessità tecnologiche: la produzione di tubetti in alluminio caratterizzerà il Tubettificio Favia per i decenni a venire. L’azienda Favia si distingue per l’esclusiva specializzazione in questo tipo di packaging, in cui ha focalizzato completamente gli sforzi tecnologici e produttivi. La qualità del lavoro e l’eccellenza dei risultati hanno permesso a Favia di diventare fornitore di marchi prestigiosi, soprattutto nel settore farmaceutico e nella cosmesi.

Una crescita che nel 2004 ha portato a un ulteriore ampliamento dello stabilimento con l’obiettivo di adeguare la produzione dei tubetti in alluminio alle nuove esigenze del mercato farmaceutico. Negli anni a seguire, l’implementazione del portale Favia Online consente di aprire un canale innovativo per ottimizzare i processi aziendali e le comunicazioni con i clienti, rendendo l’organizzazione Favia ancora più veloce ed efficiente. Gli investimenti in ricerca tecnologica per la progettazione e la realizzazione di prodotti innovativi hanno consentito di realizzare soluzioni che rispondono agli stimoli di un mercato sempre più esigente: nel 2015, il tubetto di alluminio con bocchello a punta morbida vale al Tubettificio Favia l’Oscar dell’Imballaggio per l’innovazione tecnologica assegnato dall’Istituto Italiano Imballaggio.

Oggi il Tubettificio Favia guarda con fiducia a un’espansione su base Europea ma senza dimenticare la tradizione aziendale da cui proviene e le proprie radici: da sempre partecipe alla crescita del territorio, contribuisce con diverse iniziative alla diffusione della cultura ecologica dell’alluminio e del suo corretto riciclaggio.

L'inizio dell'avventura

La storia dell'azienda ha inizio in un periodo molto difficile: sono gli anni che precedono la Seconda Guerra Mondiale. Michele Favia, comproprietario di un'azienda che produceva prodotti cosmetici a Bari, inizia a fare i suoi primi passi come imprenditore.
Read more

Seconda Guerra Mondiale

Il 1° settembre 1939 scoppia la Seconda Guerra Mondiale e nell'aprile del 1940 anche l'Italia entra nel conflitto. Come si riflette questo drammatico periodo sulle vicende dell'azienda?
Read more

La ripresa dell'attività

La guerra lascia una lunga e terribile scia di devastazione: l'azienda è stata distrutta dalle bombe e l'anno 1944 sarebbe potuto essere, con ogni evidenza, l'anno della scomparsa del Tubettificio.
Read more

Il Consolidamento

L'azienda è stata ricostruita e le attività riprendono a pieno ritmo. Ma la vita deve fare sempre i conti con la Storia: il '68 è alle porte ed inizia un periodo segnato da scioperi e manifestazioni.
Read more

Il Tubettificio Favia nel terzo millennio

Grazie alle numerose tappe raggiunte e superate nel suo lungo cammino, il Tubettificio Favia al termine degli anni '90 ha assunto una fisionomia solida e precisa.
Read more

L’Oscar dell’Imballaggio per l’Innovazione Tecnologica

Nel 2015, il Tubettificio Favia, grazie al tubetto in alluminio con bocchello a punta morbida, vince il prestigioso premio assegnato dall’Istituto Italiano Imballaggio.
Read more

ToBeUnique: di nuovo oscar!

Nel 2016 Favia raddoppia: l'azienda vince di nuovo l'ambito riconoscimento "Oscar dell'Imballaggio" assegnato dall'Istituto Italiano Imballaggio, questa volta con ToBeUnique. Read more

WPO Worldstar Award 2017

Il Tubettificio Favia premiato dalla World Packaging Organization all'Interpack di Dusseldorf. Il premio ha coinvolto oltre 290 partecipanti provenienti da 35 Paesi.
Read more

Tubettificio Favia: la nostra filosofia

Anni di Attività

Una grande storia aziendale tutta italiana.

%

del mercato farmaceutico italiano

Siamo leader di settore nella fornitura di tubetti in alluminio per l’industria farmaceutica italiana

%

Internazionali

Oltre il 60% della nostra produzione di tubetti è dedicato ai mercati esteri, in particolare del settore farmaceutico e cosmetico

%

Specializzazione

produciamo esclusivamente tubetti in alluminio e non ci dedichiamo a nessun altro tipo di packaging

milioni di tubetti di alluminio annui

grazie a uno stabilimento con 7 linee produttive attive e a un’efficiente organizzazione del lavoro

%

Innovativi

nella ricerca tecnologica, nei metodi di lavoro, nella realizzazione di nuovi prodotti o nella messa a punto di soluzioni packaging in alluminio

tubettificio favia sostenibilità ambientaleLo stabilimento, costruito nel 1984 su un’area di 15.000 mq, è stato ampliato e rinnovato nel 2004 raggiungendo una superficie coperta di oltre 8.100 mq.

Sono in funzione 7 linee di produzione completamente automatiche, che lavorano 5 giorni alla settimana su tre turni, con una capacità produttiva annua di oltre 110 milioni di tubetti.

Esiste la possibilità di incremento della capacità produttiva grazie a un più intenso utilizzo degli impianti esistenti e/o all’installazione di nuovi impianti nelle aree già predisposte.

 

 

L’utilizzo dell’alluminio nella fabbricazione di tubetti implica numerosi vantaggi sotto il profilo dell’igiene, della versatilità d’impiego e della facilità di riciclo.

Anche per questo, abbiamo sempre creduto nella qualità e nella versatilità di questa forma di packaging industriale. Il nostro impegno nei confronti dell’ambiente non si limita però alla sola scelta dei materiali, ma si esprime nella sua salvaguardia e nel risparmio energetico: abbiamo realizzato un abbattitore dei solventi organici originati dal ciclo produttivo e installato un impianto fotovoltaico con un notevole risparmio di energia elettrica.

La nostra responsabilità sociale d’impresa si basa anche su un forte impegno nel perseguire un’efficace crescita eco-sostenibile che preservi le risorse dell’ambiente in cui lavoriamo e viviamo.

 

 

 

 

simbolo-ricicloOKL’alluminio può essere riciclato al 100% e all’infinito, senza perdere le sue qualità originarie: una caratteristica che lo rende uno dei packaging più ecologici in assoluto. Dopo anni in cui la parola “packaging” è stata sinonimo di “plastica” assistiamo a una inevitabile riscoperta di questo materiale, unitamente a una ritrovata sensibilità ecologica. L’Italia è il terzo Paese al mondo per quantità di materiali di alluminio riciclati, preceduto solo da Stati Uniti e Giappone. Circa il 90% dell’alluminio in Italia proviene dal riciclo, e non differisce in nulla da quello ottenuto dal minerale originale poiché le caratteristiche fondamentali del metallo rimangono invariate.

L’unica differenza è nell’impatto ambientale: il riciclo dell’alluminio permette di risparmiare il 95% dell’energia necessaria a produrlo dalla materia prima, oltre a salvaguardare le risorse naturali del nostro pianeta. Anche il risparmio economico è notevole: riciclare l’alluminio permette di evitarne l’importazione dall’estero e di nutrire una filiera produttiva importante nel panorama industriale italiano.

 

 

Per saperne di più: sito del Cial-Consorzio Italiano Alluminio

 

 Un profondo legame con il territorio

Schermata 2015-09-24 alle 20.13.28Il Tubettificio Favia partecipa attivamente a iniziative culturali sul territorio milanese e lombardo che hanno per tema l’ecologia, il riutilizzo dei materiali e il rispetto dell’ambiente e che diano modo al pubblico, specie i più giovani, di conoscere da vicino la realtà e i valori delle aziende locali.

Nel video, un esempio concreto: la partecipazione in qualità di sponsor all’esposizione “L’Alluminio si mette in mostra” al Museo della Scienza e della Tecnica di Milano.

Recatevi all'area Download per scaricare le nostre brochure

Download