La gamma di soluzioni Favia per un packaging sostenibile si allarga: oltre a ToBeNaturAL , il tubetto in alluminio con tappo in materiale compostabile, sarà possibile avere un tubetto con capsula di chiusura in plastica riciclata. Un primo ma decisivo passo verso il green packaging, utile soprattutto a quelle aziende che da poco hanno intrapreso un percorso di trasformazione orientato alla sostenibilità. 

Negli ultimi anni la sensibilità verso l’inquinamento e l’attenzione verso il rispetto e la tutela della natura è in cima alle agende in tutto il mondo. Uno dei problemi più diffusi, soprattutto nel settore dell’e-Commerce, è il packaging in eccesso, un fenomeno globale che causa ogni anno un’enorme produzione di rifiuti inquinanti.  

La sostenibilità è un fattore che fa la differenza in qualsiasi settore economico: al giorno 
d’oggi i consumatori prediligono prodotti ecologici e packaging ecosostenibili. Le aziende 
hanno l’obbligo di andare incontro agli interessi dei consumatori e, a loro volta, si impegnano 
sempre di più per integrare la sostenibilità ambientale nei processi di produzione e si 
attivano per essere responsabili nei confronti della società e del territorio.  

La ricerca per trovare soluzioni sostenibili avanza e grazie alle nuove alternative è possibile sperimentare imballaggi commestibili e compostabili

Il packaging è considerato un elemento molto importante per la percezione del marchio da parte dei consumatori, perché ha un impatto positivo sul suo valore e sulla sua riconoscibilità. 
Non è solo una commodity ma veicola dei messaggi e dei valori che il consumatore usa per orientarsi nel processo d’acquisto.  

Secondo un sondaggio effettuato dalla European Consumer Packaging Perceptions, due italiani su tre vorrebbero delle confezioni più ecosostenibili per i prodotti. Il 55% dei millennial ha dichiarato di scegliere i prodotti che producono meno rifiuti possibili. In Europa, il trend dei consumatori è verso l’acquisto di prodotti con imballaggi ecologici, riciclabili e biodegradabili, materiali che possono competere con tutti quelli derivati dal petrolio e possono garantire prestazioni migliori, oltre che una riduzione dell’impatto ambientale. Per il 41% dei consumatori, il packaging è il primo fattore di sostenibilità su cui viene valutato un marchio, ciò significa che l’imballaggio diventa l’elemento fondamentale a cui prestare attenzione per valutare il brand.  

Il motto è chiaro: vuoi che il tuo prodotto finisca nel carrello? Producilo in un packaging sostenibile!  

I nostri tubetti in alluminio ToBeNaturAL – di cui andiamo molto fieri – sono un esempio perfetto di packaging eco-sostenibile: l’alluminio è un materiale infinitamente riciclabile che non perdere le sue qualità iniziali, si stima che il 75% dell’alluminio prodotto nel mondo finora sia ancora in uso oggi.  

In un tubetto di alluminio, l’unico punto debole dal punto di vista della sostenibilità è rappresentato dal tappo di chiusura, per questo motivo Favia offre già da diverso tempo la possibilità di optare per un tappo in biopolimero compostabile, gettabile nel contenitore dell’umido come rifiuto organico. Per offrire ai nostri clienti un’opzione sostenibile in più, abbiamo implementato anche il tappo in plastica riciclata. Forse non tutti sanno che dalla plastica, attraverso vari passaggi di selezione meccanica, pulizia della stessa, filtraggio e separazione da altri residui non riciclabili, si arriva ad ottenere un materiale perfettamente riciclabile. Il 75% diventa altra plastica. 

I grandi marchi che hanno optato per un packaging riciclato, soprattutto scegliendo la plastica, sono tanti: le bottiglie Riciclami ancora di Coca-Cola, il PET in biopolimero riciclato di Evian, i contenitori del Latte Granarolo, il progetto Alisea Recycling Project che trasforma le bottiglie di PET correttamente riciclate in contenitori per la cosmesi. Un passaggio importante, soprattutto considerando che non è semplice cambiare “in corsa” il packaging di prodotti già consolidati sul mercato.  

Se siete curiosi di saperne di più, scriveteci: saremo lieti di discutere insieme quale sia la soluzione migliore per il vostro prodotto.