ToBeNaturAL, il tubetto in alluminio con capsula biodegradabile, è  ricerca scientifica e una bellissima storia d’impresa. Nasce infatti da una collaborazione con un cliente molto speciale: Eywa Nature, società benefit che studia e realizza prodotti di Eco Cosmesi Vegetale con un attenzione alla sostenibilità di tutto il ciclo produttivo. La scelta del packaging è coerente con i suoi princìpi. Il fondatore, Luca Malaspina, definisce Eywa “un’ idea nuova di sviluppo e di Rete. I mercati sono saturi: è fondamentale che il progetto arrivi prima del prodotto e che il protagonismo d’impresa sia bilanciato dalla visibilità data a tutti gli attori che permettono la sua realizzazione .”

Continua Malaspina: “Il mondo della cosmesi è molto complesso. Il pubblico è abituato a prodotti con un certo tipo d’immagine ed è necessario confrontarsi con queste aspettative. I cosmetici naturali necessitano anche di una particolare protezione perché a differenza dei prodotti classici contengono un sistema conservante “delicato”, quindi sono più facilmente esposti a contaminazioni. Il tubetto in alluminio in questo senso è perfetto: il prodotto non viene mai a contatto con le dita o altri strumenti e non c’è presenza di aria residua. Inoltre è leggero e pratico da trasportare”.

All’inizio, tuttavia, le intenzioni erano diverse. “Ci eravamo orientati verso un packaging interamente in biopolimero, ed è così che abbiamo scoperto IamNature®, materiale straordinario ma che per le sue caratteristiche non si prestava a tutte le applicazioni di cui avevamo bisogno. Cercando su internet soluzioni alternative di packaging ecologico, abbiamo trovato il Tubettificio Favia”.

Nasce così una partnership strategica. “In Favia abbiamo trovato un vero partner, non un semplice fornitore: hanno immediatamente sposato il progetto, condividendone i valori.”  Eywa ha giocato un ruolo attivo nell’intero progetto, mettendo in connessione, Favia, Aba, la società che ha realizzato il tappo e Maip, i licenziatari europei del biopolimero IamNature® (che nel 2017 ha vinto il prestigioso premio internazionale Bioplastic Award posizionandosi davanti a Basf!). “Ognuno ha messo il meglio in questo progetto. Ora tocca ai consumatori fare la differenza. Sono convinto che il packaging possa diventare un’ ulteriore valida ragione d’acquisto, in grado di farsi interprete della qualità e dei valori di un prodotto”.

Valori che nel caso di Eywa coincidono con il progetto d’impresa, non si limitano a ispirarlo. “Eywa è una società benefit, non una B-corporation. La certificazione B-corp viene rilasciata ad imprese tradizionali che attuando strategie di responsabilità sociale d’impresa e  di sostenibilità ambientale adeguate e ottengono un punteggio sufficiente alla certficazione; le società benefit invece hanno all’ interno del loro stesso statuto definito l’impatto ambientale e sociale dell’attività d’impresa. Per legge devono preparare una relazione d’ impatto da allegare al bilancio annuale. Questo pone molti vincoli, che però noi preferiamo considerare come un timone in grado di indicarci sempre una strategia coerente.” Anche nella scelta del packaging.

I prodotti Eywa sono in vendita anche online a questo link: https://eywanature.it/shop/