Manca meno di un mese al CPhI 2018, la maggiore fiera internazionale del settore farmaceutico, che fa tappa quest’anno dal 9 all’11 ottobre alla Fiera di Madrid. Un evento molto atteso dai professionisti del settore e un’ottima vetrina per presentare nuovi prodotti, anche nell’ambito del packaging farmaceutico.

Il Tubettificio Favia sarà presente anche quest’anno con un proprio stand. L’occasione per presentare un packaging farmaceutico innovativo che unisce l’affidabilità di una soluzione classica e consolidata all’innovazione digitale.

Si tratta dello Smart Aluminium Tube, un tubetto in alluminio che, oltre a tutelare il contenuto, permette di ai clienti finali di accedere a contenuti multimediali esclusivi su salute e benessere, che completano e valorizzano l’offerta di prodotto.

Una rivoluzione resa possibile da un processo di stampa su tubetto in grado di integrare la tecnologia StealthCode®: un codice invisibile all’occhio umano viene stampato sull’intera superficie del tubetto, “nascosto” all’interno del design. Basta però scaricare l’applicazione mobile gratuita (disponibile nei principali store) e scansire il tubetto per attivare il collegamento ai contenuti, che possono essere di diversa natura: siti web, video educativi, pdf scaricabili, sondaggi e così via.

StealthCode® è basato su Digimarc Barcode®, distribuito in Italia dall’azienda Beegraphic. Funziona come un QRCode, ma essendo invisibile non comporta nessun ingombro di design, ed è facilmente leggibile anche su superfici curve o molto piccole.

Una vera rivoluzione nel campo dell’informazione farmaceutica.

Un packaging innovativo anticontraffazione

Il fenomeno della contraffazione farmaceutica, oggi, assume varie forme, che vanno tutte contrastate: la contraffazione dei prodotti, che muove impressionanti giri d’affari a rischio della nostra salute, e la più subdola contraffazione delle informazioni, che sfrutta abilmente il potere della Rete per diffondere falsi miti e fake news.

Il packaging farmaceutico è già considerato un’efficace strumento per contrastare la contraffazione di farmaci; grazie all’innovazione digitale, può però contrastare efficacemente anche la disinformazione, fornendo ai clienti finali contenuti informativi sul farmaco e sul suo corretto utilizzo, scendendo in dettagli che difficilmente trovano spazio all’interno dei foglietti illustrativi. Ad esempio, video che mostrano in modo diretto e chiaro:

  • come spalmare una pomata su una zona da trattare, indugiando su quantità, forza di pressione delle mani, direzione del massaggio etc.
  • tecniche per medicare i nostri animali domestici, che in quanto a cure veterinarie si mostrano spesso poco collaborativi;
  • interviste dirette al medico o al farmacista (video FAQ);
  • video animati che illustrano l’azione del farmaco all’interno dell’organismo.

Ma le alternative sono molteplici: una che sarà certamente apprezzata dai clienti finali, è la possibilità di scaricare il foglietto illustrativo in qualsiasi lingua, indipendentemente dalla lingua del Paese in cui il farmaco è stato acquistato.

Con la semplice scansione di un punto qualunque del tubetto, il cliente finale potrà leggere le indicazioni, gli approfondimenti e tutto quello che la casa farmaceutica, fonte ufficiale e autorevole, vorrà metter a disposizione degli utenti on line.

Il tubetto come packaging 2.0

Molto più di una semplice commodity, il tubetto diventa uno strumento di comunicazione diretta fra casa farmaceutica e utente finale: un vero e proprio packaging 2.0, un canale diretto e senza filtri che permette ai cliente di ottenere informazioni sicure e facilmente fruibili.

Un packaging farmaceutico innovativo che diventerà anche uno strumento utile per gli informatori farmaceutici, perché consente di valorizzare il prodotto e presentarlo come “più vicino” agli utenti, in una società iperconnessa in cui il cellulare è sempre a portata di mano, sia per i più giovani che per i senior.

L’accesso a contenuti affidabili di informazione farmaceutica costituisce un valore anche per gli stessi medici e farmacisti, perché sanno che, oltre al farmaco stesso, stanno consigliando un valore aggiunto in termini di contenuto. Lo Smart Aluminium Tube diventa così l’autorevole portavoce della casa farmaceutica nelle nostre case e… nelle nostre tasche!

Se desiderate maggiori informazioni sullo Smart Aluminium Tube, contattateci via email: saremo lieti di inviarvi un campione.

Se poi parteciperete anche voi al CPhI 2018 all’IFEMA di Madrid, chiedeteci un appuntamento: vi aspettiamo allo stand 2B53!

Share This