Il mondo del packaging in alluminio, sostenibile e riciclabile, è sempre sotto i riflettori, soprattutto quando si tratta di prodotti di uso comune come i cosmetici e i farmacosmetici, il cui uso come la maggior parte dei prodotti farmaceutici è cresciuto durante la pandemia.

Prodotti per i quali è necessaria un’attenzione alla sicurezza e all’igiene ma che strizzano l’occhio alla praticità senza dimenticare il design. L’idea è, infatti, quella di coniugare la qualità e gli altissimi standard del settore farmaceutico, ma con un’impronta di usabilità molto forte.

Questo perché si tratta di prodotti di uso quotidiano che spesso ci accompagnano nelle nostre mansioni giornaliere. Il mondo del packaging farmaceutico comincia a muovere i primi passi verso una vera rivoluzione in chiave paziente centrica.

La domanda sempre più importante da parte dei consumatori di un packaging riciclabile anche nel settore cosmetico ha spinto negli ultimi anni molte aziende a rivedere completamente la filiera produttiva, a partire dalle materie prime dei loro prodotti passando certamente per il packaging con cui i prodotti vengono presentati al grande pubblico.

Una delle materie prime predilette dal settore pharma per il packaging resta l’alluminio, riciclabile infinite volte, e capace di garantire un risparmio energetico pari al 95% rispetto alla produzione da materia prima. I tubetti deformabili in alluminio, per esempio, sono perfetti per creme e pomate, e i tubetti con bocchello morbido sono la soluzione ideale per applicazioni in zone particolarmente delicate (come il contorno occhi) o per il mondo veterinario.

Perché dunque scegliere un packaging in alluminio per cosmetici?

Semplice, perché si tratta del miglior packaging possibile. Pensiamo ai cosmetici in tubetto, come creme, pomate, filler, fondotinta, tinte per labbra, e molto altro. Il tubetto deformabile in alluminio è completamente riciclabile e si presta ad essere utilizzato come packaging per numerosi cosmetici venduti in farmacia.

La scelta di un packaging sostenibile è dunque il primo step verso una trasformazione ecologica in senso compiuto, ben lungi dalle tecniche di greenwashing che negli ultimi anni hanno spesso accompagnato rebranding o lanci di nuovi prodotti.

Una vera scelta green passa anche da un packaging consapevole, poiché ai giorni nostri non lo si può più considerare un mero elemento che accompagna un prodotto, ma una leva all’acquisto oltre che un potente alleato dal punto di vista del marketing anche quando si tratta di acquisti di prodotti di dermocosmesi in farmacia.

Il packaging deve incarnare i valori del brand o del prodotto, deve farsi riconoscere e deve spiccare sullo scaffale. Per questo necessita di una vera e propria strategia. Favia da anni si impegna ad accompagnare i propri clienti nella individuazione della migliore strategia relativa al packaging con scelte sostenibili e di valore.

Stai cercando il packaging perfetto per i tuoi prodotti pharmacosmetici? Scegli i tubetti deformabili in alluminio Favia. Contattaci per scoprire la nostra vasta gamma di proposte oppure vieni a trovarci al CPhI Worldwide 2021. Saremo alla Fiera di Milano dal 9 all’ 11 novembre allo stand: 6C83.  Per un appuntamento inviaci una mail a info@favia.it